L’Aquila, vasto incendio nella pineta di Aragno: attivato Centro Operativo

L’Aquila. Un incendio sta interessando una vasta area intorno a L’Aquila, una pineta sul Gran Sasso tra le frazioni montane di Aragno e di Assergi.

Il rogo è ben visibile nel tratto di autostrada A24 fra le uscite di L’Aquila Est e Assergi.

Sul posto stanno operando da ore dieci Vigili del fuoco, la Protezione civile e un Canadair.

Si tenta di circoscrivere le fiamme per evitare che raggiungano il centro abitato. Al momento sono andati distrutti oltre 15 ettari di bosco.

INCENDIO ALLA PINETA DI ARAGNO, ATTIVO IL COC DEL COMUNE

E’ stato aperto nel primo pomeriggio di oggi il Centro Operativo del Comune dell’Aquila (Coc), per le attività riguardanti l’incendio che sta interessando la pineta di Aragno.

“Unitamente al comandante provinciale dei vigili del fuoco, ingegner Domenico Di Bartolomeo, e al Mario Verini – ha dichiarato l’assessore alla Protezione civile, Emanuele Imprudente – abbiamo effettuato un sopralluogo nell’area interessata dal fuoco. Il fronte dell’incendio si estende per circa 3 chilometri e cambia in continuazione per via delle modifiche della direzione del vento. Tuttavia la situazione delle abitazioni più vicine, al momento, è sotto controllo e buona parte di esse, da quanto ci risulta, è disabitata. In ogni caso avevamo già attivato tutte le procedure per evacuare le persone dalle loro abitazioni, in caso di necessità”.

L’Assessore Imprudente ha inteso inoltre ringraziare tutti coloro che stanno operando per tenere sotto controllo l’incendio. “In particolare – ha precisato – i vigili del fuoco, i carabinieri-forestali, gli addetti della protezione civile regionale e comunale, gli operai il personale del Comune impegnato, le organizzazioni di volontariato presenti (alcune delle quali prepareranno anche i pasti per coloro che sono a lavoro alla pineta di Aragno), e l’esercito”.

Cinque i mezzi aerei operativi lo spegnimento dell’incendio: un canadair e due elicotteri dei vigili del fuoco, un elicottero dei carabinieri-forestale e un CH47 dell’esercito. Fino alle ore 18 erano stati effettuati 65 lanci sulla zona interessata dal fuoco.

Le operazioni continueranno finché le condizioni di luce consentiranno i voli.

fonte:cityrumors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*