Pericoloso inseguimento sull’Asse dopo tentato furto d’auto a Spoltore

Poco prima delle 02.00 di questa notte, i Carabinieri di Pescara hanno ricevuto la segnalazione di un tentato furto di una BMW in atto a Spoltore. Il proprietario, accortosi che dei malviventi stavano tentando di sottrargli l’auto parcheggiata in via Dante, proprio vicino alla stazione dei carabinieri di Spoltore, ha immediatamente contattato il 112, che ha subito fatto convergere nell’area gli equipaggi di Montesilvano, Loreto Aprutino e Penne, al fine di bloccare i malviventi in flagranza. Le ricerche hanno portato rapidamente all’individuazione di un’Audi A6, risultata oggetto di furto consumato a Porto d’Ascoli il 21 luglio che, a forte velocità, percorsa via Parigi, ha imboccato la tratta di accesso per dirigersi verso la circonvallazione prima e il raccordo autostradale Pescara-Chieti, direzione mare-monti, tallonata dai mezzi dell’Arma.

L’inseguimento condotto ad alta velocità, a cui hanno preso parte anche mezzi delle Questure di Pescara e Chieti, si è concluso all’altezza della rampa di uscita di Dragonara, quando il conducente, a causa della fortissima velocità, ha perso il controllo dell’auto ed è andato a schiantarsi contro il guard-rail. Nonostante la violenza dell’impatto, i tre malviventi sono riusciti a proseguire la fuga a piedi nelle compagne circostanti facendo perdere le loro tracce. All’interno del veicolo i militari hanno rinvenuto un vero e proprio campionario di attrezzi per commettere furti: due grosse mole, 4 piedi di porco ed una enorme cesoia, oltre a cacciaviti di ogni dimensione, torce per “lavorare” indisturbati la notte e guanti da cantiere. Trovata anche una ricetrasmittente, evidente segnale di una certa organizzazione della banda di malviventi ed un sacchetto di monetine. Ancora più interessante il contenuto del bagagliaio, all’interno del quale sono stati rinvenuti 2 calcioli per fucili e un sacchetto contenente 20 colpi a pallettoni.

Il veicolo e quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro, in attesa di accertamenti tecnici che saranno eseguiti nei prossimi giorni dal Ris di Roma.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*