Ruba i soldi delle bollette ai genitori. Ora è in vacanza. Colletta nel quartiere…

L’Italia è una Repubblica vacanziera fondata sulle pensioni dei genitori.
Questa è una storia triste di ordinaria disoccupazione.
Una figlia 30enne con un ex lavoro a tempo determinato.
Contratto non rinnovato per mancata segnalazione politica e altre avventure.
Il solito compito di fine bi-mensile con l’aggiunta dell’assicurazione dell’auto.
I genitori anziani amano il loro quartiere e raramente raggiungono Teramo Centro.
Indovinate?
Nessun pagamento dei bollettini e fuga verso una località esotica insieme al ragazzo.
Panico familiare e confidenza che diventa un tam tam di aiuto.
Una colletta immediata tra i negozianti, clienti e amici.
Questa è la vera Teramo che mi fa sentire orgoglioso della mia terra.
Bollette pagate e quella tristezza che ti preme come una delusione d’amore.
La vacanza terminerà prima o poi e la coscienza?

fonte:iduepunti