Solito Scandalo: Altra vernice rossa sul Gran Sasso…

Era il 12 Luglio del 2016.
Leggevamo nella cronaca de Il Centro ma anche a livello nazionale
” Hanno “marchiato” con vernice indelebile il Gran Sasso e quella scritta rossa ha fatto esplodere la protesta sui social network. Protagonisti della vicenda un gruppo di escursionisti campani, il “Somma Trekking”, durante rtrtrtrtrtrtun’ascesa sul Corno Grande della montagna abruzzese. Dopo il loro passaggio sui sentieri che portano alla vetta sono comparse delle scritte con vernice rossa che riportano il nome e il logo dell’associazione di escursionisti. Ignari di averla fatta grossa, hanno lasciato la loro “firma” sul Gran Sasso e poi hanno postato le foto su Facebook. Ma la bravata degli escursionisti di Somma Vesuviana (Napoli) ha scatenato le proteste del popolo del web, non solo aquilano.

Le scritte non sono passate inosservate e sono state denunciate sulla pagine del Rifugio Franchetti, la struttura a quota 2433 metri che ospita escursionisti, alpinisti e amanti della montagna. E la polemica è subito esplosa con centinaia di messaggi sulla pagina Facebook del rifugio”.

Agosto 2017.bvbvbv
La solita vernice rossa.
Sul tratto che porta alla Madonnina, in zona integrata e protetta del Gran Sasso.
Il Maestro Paolo De Luca, autore delle foto, è senza parole per l’imbarazzo e la mortificazione.
Ci si augura l’immediata cancellazione di un atto che è un offesa oltre ad essere fonte di inquinamento.
La scritta Mtb con freccia a seguire, sta a indicare con molta probabilità un percorso di Mountain Bike.
Non erano più ecologici i soliti cartelli di legno con paletto piantato a terra?
Altra brutta figura.

fonte_:iduepunti