Teramo Scuole Sicure: Pronte le denunce alla Procura e alla Corte dei Conti…

I soldi spesi sulle scuole che hanno dimostrato di avere indici sismici molto bassi e alcuni procedimenti amministrativi, saranno la base di due esposti distinti.
Il primo alla Corte dei Conti e il secondo alla Procura di Teramo.
Le domande e l’analisi?
Il bivio.
Un promemoria.
Superando il valore oggettivo degli indici di vulnerabilità sismica dovrà essere presa in considerazione la circolare della Regione Abruzzo n. 173971/DC/2012 che nei casi di esiti ricompresi tra 0 e 0,2 si pone un netto discrimine.

1)  Nel caso in cui la scuola sia inadeguata staticamente allora bisogna intervenire subito e chiudere il plesso.
2) Nel caso in cui la scuola sia inadeguata per le azioni ambientali non è obbligatorio chiudere immediatamente il plesso.
La Molinari, la San Giorgio e le altre scuole in quale caso devono essere annoverate?
La ragione della Procura e della Corte dei Conti?
Nel primo caso vuol dire che si sono spesi soldi pubblici (solo per la Molinari oltre € 400.000,00) per sistemare una scuola pericolosissima.

Nel secondo caso chiudere immediatamente il plesso vuol dire spendere soldi in somma urgenza per approntare un nuovo plesso, facendo la fortuna del proprietario/concessionario.

Quale è stato il criterio per riaprire la Molinari?
Di quali dati strutturali sulla scuola erano in possesso il Sindaco e il Dirigente del Settore V per disporre tale trasferimento?
E oggi di quali dati dispongono per lo stadio?
Chi fa l’accesso agli atti?
Perché la San Giuseppe e la Savini sono state chiuse?
In virtù di quale mirabolante polo scolastico?
Dove sono i soldi?
Si è tenuto conto dei tempi per progettare, mettere a gara e fare i lavori?

Infine un consiglio per una buona lettura estiva.
Prima di decidere le sorti di sei altre scuole, di sei altri quartieri, di tante famiglie e di tanti esercizi commerciali collegati, chi è deputato a decidere (Sindaco e Dirigente del Settore V) potrebbe sfogliare la circolare gestione esiti verifiche sismiche prot. n. 114717 del 07/12/2016….la soluzione è tra quelle pagine.

Fidatevi di Nicole…

 

…e non finisce qui…

fonte:iduepunti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*