Tutti contro la radioattività sotto il Gran Sasso…

L’assemblea promossa dalla Mobilitazione per l’Acqua del Gran Sasso per fare il punto sulla questione degli esperimenti all’interno del Gran Sasso è stata spostata a Giovedì 19 ottobre, sempre alle ore 17:30 presso la Sede di Teramo Nostra in Via Romani Fedeli 13 a TeramNel frattempo, visto che gli enti continuano a non divulgare la documentazione amministrativa di autorizzazione dell’esperimento, oggi abbiamo avviato una serie di accessi agli atti per ottenere gli elaborati e le autorizzazioni esistenti.
Basta andare sulla scarna pagina della Regione Abruzzo https://www.regione.abruzzo.it/content/sicurezza-bacino-idrico-del-gran-sasso per valutare il livello di informazione in essa contenuta, totalmente inaccettabile rispetto al dibattito in corso.Ricordiamo che la Convenzione di Aarhus impone non solo la trasparenza ma anche la partecipazione dei cittadini per tutti i progetti che possono avere ripercussioni sull’ambiente.
Inoltre il D.lgs.195/2005 da 12 anni obbliga gli enti ad informare costantemente gli abitanti sulle questioni ambientali.

Qui, invece, avviene l’esatto opposto, si tengono i cittadini all’oscuro anche quando le vicende emergono grazie al lavoro di giornalisti ed attivisti.
Come al solito i nostri appelli alla trasparenza sono caduti nel vuoto per cui abbiamo attivato la solita procedura di accesso agli atti, chiarendo da subito che sarebbe vergognoso (e anche illegittimo) opporre qualsiasi richiamo alla riservatezza. Alleghiamo la nota.
MOBILITAZIONE ACQUA GRAN SASSO

fonte:iduepunti